21. nov, 2016

Sentirsi "parte di…" famiglia, squadra, amicizia

Oggigiorno le pubblicità, il marketing, le aziende, le persone,... tutti cercano di farci sentire "parte di".... come in una famiglia, dove si trova un conforto simile ad una copertina calda nel momento di brivido, e dove il sapere di poter contare su qualcuno di importante che ci tiene a noi e di cui abbiamo fiducia,  ci fa sentire maggiormente protetti e sicuri....


La mia cara nonna Marianna originaria del Sud Italia, faceva parte di una famiglia numerosa con 5 sorelle e un fratello. Recentemente mio cugino Rino ha organizzato (come 20 anni fa) un ritrovo con i vari parenti a cui ho partecipato con gioia! Ed è stato davvero bello, vedere, rivedere e conoscere persone nel cui sangue scorre parte del mio e il cui dna in qualche punto presenta caratteristiche affini. Incredibile (anche se parrebbe scontato) scoprire come nei 7 rami familiari ci siano somiglianze estetiche evidenti, chi negli occhi, nelle guance, nel tono della voce, nella forma del viso.... E mi sono trovata con grande curiosità ed interesse ad osservare queste persone "sconosciute", in quanto poco frequentate o a volte per nulla, ma che sono parte della mia famiglia di origine. Che emozione quando alcune "zie" hanno simpaticamente detto a mia mamma: "Quante volte ti ho fatto il bagnetto quando eri piccola.." situazione che lei chiaramente non può ricordare, in quanto aveva solo pochi anni di vita...

Durante il pranzo abbiamo scattato foto ricordo, poi condivise tramite facebook o via email. E grazie alle immagini postate da altre persone ho potuto anche vedere le sembianze di zie che non ho mai incontrato e conosciuto... E ringrazio anche a Rodolfo, un altro cugino, che con pazienza certosina sta rielaborando l'intero albero genealogico familiare aggiornando date e "nuovi arrivi" per "non perdere le nostre tracce perché i nostri figli sappiano quali sono le loro radici, quanto sono profonde e quanto possono andarne fieri".


Rivedere le varie persone e parlare con loro, mi ha aiutato a ricordare che siamo "una famiglia" che come tutti può avere incomprensioni e screzi, come accade nella vita di ognuno. Ma sono davvero convinta che sentirsi "parte di" aggiunga valore a chiunque.


Lo stesso vale nella vita in tutti i tipi di legami, nel lavoro e nelle amicizie... Ecco perché è così importante cosa seminiamo nella quotidianità personale, come costruiamo ogni singolo giorno le nostre relazioni. Ed io mi considero molto fortunata perché nell'attività che porto avanti ho tanti amici veri che sono sempre disposti ad aiutarmi (e io viceversa con loro) e mi sento davvero parte di una famiglia!!!

Questo mi ha insegnato nel tempo a costruire con attenzione le mie relazioni e le amicizie. Ho letto che "Se stai nel mulino prima o poi ti imbianchi anche tu di farina", e che la vita e il tuo intorno sono i fondamenti dei tuoi pensieri, di conseguenza delle tue azioni e quindi del tuo futuro!

Ti auguro tutto il meglio!!! Amore

Buona giornata!

TiziB

 

Libri consigliati:

"Come trattare gli altri e farseli amici" di Dale Carnegie
"Pensa e arricchisci te stesso" di Napoleon Hill

Per maggiori info:
www.apogea.it/opportunity
(Codice di accesso 1867023)