1. giu, 2018

Parole...parole... parole...

Scrivere, scrivere, scrivere... sento come un fuoco dentro di me, le parole che vogliono uscire e fissarsi sulla carta, si susseguono quasi agitate e desiderose di farsi guardare e leggere...

Sfoglio un giornale, apro un libro ed ecco che sono come una spugna e ho il desiderio di conoscere e sapere. Un impulso irrefrenabile mi spinge a combattere il sonno, a volte, per leggere una pagina in più, per finire il capitolo.

La storia, la geografia, i racconti e anche l'attualità... comprendere gli avvenimenti passati e recenti, conoscere i luoghi lontani e vicini, tutto diventa "scoperta" e voler sapere di più a proposito delle persone, del mondo, di usi e costumi, di culture e abitudini differenti e "normali", per chi le pratica. Spaziare in luoghi e tempi così differenti mi fa sentire viva e in modo quasi insaziabile ogni minuto e ora di lettura mi arricchisce e appassiona, e colma, momentaneamente, la grande curiosità. Per riaffiorare subito dopo, appena possibile ricominciare.

Amo, infatti, i luoghi dove regna il silenzio e la quiete compagni di avventure e di momenti profondi di conoscenza, nella natura, guardando il lago e il verde, mentre la brezza accarezza i pensieri. E appena apro la pagina mi ritrovo immersa in quei mondi, cosi lontani e cosi vicini, colorati e differenti, arroganti a volte... e se urtano troppo la mia sensibilità vengono chiusi e talvolta abbandonati. Difficile dimenticare le immagini a volte crude e "sconosciute" quando sei abituato a pensare e riconoscere il lato bello, il gioioso, il felice della vita.

Tutto ne è parte e si ricomincia, pagina dopo pagina, fatto dopo fatto, riga dopo riga, in un "can can" ballerino e allegro, esaltato e rilassante, come i moti dell'anima.

Nelle parole di ogni tempo mi perdo e mi ritrovo, cercando di guardare la situazione da osservatore esterno e imparziale, ma curioso e socievole.

Leggere è un mondo nei mondi, è vite che scorrono nella tua vita, è guardare la scena con gli occhi di altri, è un treno che passa da luogo a luogo, da situazione a situazione, e ti porta lontano, in aree della tua mente e del tuo pensiero che a volte non conosci e ti stupiscono.

E se non lo hai mai provato ti invito calorosamente a farlo per accendere in te la fiamma della curiosità, che anima ed arricchisce l'esistenza. Che bella vita!

Buona lettura! Sorride

TiziB

 

 

Le mie ultime letture:

- "Ippopotami e Sirene" - I viaggi di Omero ed Erodoto di Eva Cantarella

- "Maria De Medici" - Un'italiana alla corte di Francia di Andrè Castelot

- "Nato per vincere" - Trova il tuo successo di Zig Ziglar

- "Donne che comprano fiori" - Vanessa Montfort

- "Se sembra impossibile, allora si può fare" - Bebe Vio

- "La mia vita, la mia storia" - Hillary Rodham Clinton

- "Gli sdraiati" di Michele Serra

- "Un re clandestino" - La mia storia vera di Fahim Mohammad e Xavier Parmentier

- "Tutta colpa di un libro" di Shelly King

Se vuoi vedere altri libri interessanti clicca qui:  https://taylorbusiness.net/libri/